top of page

Ricchezza responsabile: come educare le nuove generazioni alla gestione etica del patrimonio

C'era una volta un mondo in cui parlare di soldi e di ricchezza non era considerato educato, come dire parolacce o parlare di cose volgari o adulte. Anche in Italia, un paese molto speciale, parlare di soldi non era molto ben visto. La gente pensava che chi diventava ricco lo facesse a spese degli altri, in modi non troppo onesti, e questo creava invidia tra le persone. Quindi, la ricchezza era un argomento tabù, qualcosa di cui non si parlava.


Ma sai, esistono persone ricche che fanno anche cose buone. Usano parte della loro ricchezza per aiutare gli altri, influenzano la politica e la società in modo positivo e si prendono cura delle persone intorno a loro. Quando hanno un'azienda, fanno cose importanti per i loro clienti, creano posti di lavoro e pagano le tasse allo Stato per contribuire alla comunità. In alcuni casi, possono persino aiutare a migliorare la comprensione tra i paesi e le culture in un mondo che sta cambiando molto velocemente.


Ma c'è qualcosa di interessante che ho scoperto. Ci sono persone che sono diventate ricche per la prima volta, chiamate "prima generazione", e molte di loro hanno come obiettivo principale fare del bene alla società e aiutare gli altri. Ma quando si parla delle generazioni successive di persone ricche, solo una piccola percentuale ha questo stesso obiettivo. La maggior parte di loro vuole solo continuare a far crescere l'azienda o l'eredità di famiglia. Questo è un problema perché entrambe le generazioni vogliono usare gli stessi soldi per cose diverse. Quindi è importante trovare un equilibrio tra il fare del bene e far crescere l'azienda nel lungo termine.


Inoltre, sia le prime generazioni che quelle successive vogliono che i loro figli e nipoti possano beneficiare della ricchezza che hanno accumulato. Ma c'è un'altra cosa interessante. Le persone che gestiscono la ricchezza di queste famiglie, chiamate "family office", si concentrano principalmente sulla gestione degli investimenti e sulla creazione di più ricchezza. Molto pochi di loro si preoccupano dell'educazione delle nuove generazioni su come gestire la ricchezza in modo responsabile. È come se regalassero una macchina sportiva a un ragazzo senza insegnargli a guidarla in sicurezza!


Sai, essere ricchi non è solo una questione di avere molti soldi, ma anche di saperli gestire bene. È come saper scrivere o guidare una macchina: bisogna imparare come farlo. Ecco perché è importante che i ricchi pensino anche a come educare le nuove generazioni sulla gestione della ricchezza in modo responsabile.


Inoltre, ho notato che le ambizioni dei miliardari non sono così diverse da quelle di molte altre persone che non sono così ricche. Vogliono lasciare un'eredità ai loro eredi e fare del bene alla comunità in cui vivono. Quindi, forse la vera domanda da porsi non è se i miliardari sono buoni o cattivi, ma come possono unire le forze per avere un impatto positivo sulla società. Come possono essere dei buoni esempi per le future generazioni di ricchi? Come possono assicurarsi che il loro impatto duri nel tempo attraverso un'adeguata educazione delle nuove generazioni, affinché possano essere persone responsabili e capaci di gestire la ricchezza nel modo giusto?


Queste sono domande importanti da considerare, specialmente perché nei prossimi anni, la generazione più ricca di sempre, chiamata "baby boomers", lascerà un'enorme quantità di ricchezza alle generazioni successive. E queste generazioni si troveranno ad affrontare un futuro incerto, con molte sfide e cambiamenti nel mondo.


Investi il tuo tempo nella VERA educazione e formazione finanziaria. Iscriviti oggi alla nostra scuola di formazione! Scarica il manuale gratutito e partecipa al webinar www.investitorepro.it



Due nonni che lasciano molti soldi ai loro nipoti e figli
Soldi ed eredi


55 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page